Materiali e attrezzature per il restauro e la conservazione
   

Laboratorio di restauro: restauro delle monete

  HOME PRODOTTI LABORATORIO DOVE CONTATTI MAPPA  

Inibizione dalla corrosione

INIBIZIONE DELLA CORROSIONE
La corrosione è un problematica che colpisce frequentemente il bronzo e che, se non curata tempestivamente, porta la moneta alla completa disgregazione.
Il termine corrosione si riferisce all’azione di agenti naturali, quali l’aria o l’acqua (con presenza di sali), su materiali metallici, con la formazione dei loro ossidi (sali metallici). È per questo motivo che consigliamo di lavare la moneta con acqua demineralizzata piuttosto che con acqua comune.

Riconoscere un processo corrosivo già in atto è abbastanza semplice, in quanto si manifesta con la comparsa di macchie di varie dimensioni dal colore azzurro-verde chiaro. Anche se molto piccole, queste macchie non devono essere sottovalutate, in quanto possono diffondersi su tutta la moneta e comprometterne irrimediabilmente l'integrità.

Se la nostra moneta presenta tracce di corrosione, sarà necessario metterla a bagno in acqua demineralizzata per alcune ore e rimuovere poi le macchie con l'aiuto di una penna abrasiva, sempre tenendola immersa. In questa fase dovremo fare attenzione a non esercitare un'eccessiva pressione.
Se l'azione della pulitura meccanica sopra descritta non dovesse essere sufficiente, consigliamo di utilizzare dell'acido citrico per la completa rimozione della patina di corrosione della moneta.
Una volta rimossa ogni traccia di corrosione, possiamo asciugare la moneta e procedere alla fase successiva, che consisterà nel proteggerla adeguatamente dalla successiva corrosione dovuta ai danni provocati dagli agenti ambientali, primi fra tutti aria e acqua.

Uno dei metodi più efficaci per bloccare la corrosione è l'impiego di una soluzione a base di benzotriazolo, una sostanza chimica usata largamente dalla maggioranza dei restauratori di metalli.
Si comincia preparando una soluzione al 5% di benzotriazolo in alcool etilico, nella quale verrà immersa la moneta precedentemente ripulita dello stato di corrosione verde. È consigliabile tenerla così in ammollo per un tempo che varia da un minimo di 1 ora fino a 2 giorni nei casi più gravi.
Al termine del trattamento sarà necessario risciacquare la moneta in alcool etilico puro per rimuovere i residui di benzotriazolo, in quanto questo è pochissimo solubile in acqua.
Il trattamento descritto dovrà essere ripetuto fin quando non si è certi che il processo corrosivo non si sia definitivamente arrestato

[ ::: top :::]

<< PRECEDENTE      1 2 3     SUCCESSIVO >>

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica Copyright © 2010 Antichità Belsito Srl. E' vietata la riproduzione anche parziale.
Antichità Belsito Srl - Sede legale: via Prisciano, 22/A 00136 Roma - Sede operativa: via Giovan Battista Gandino, 34-40 00167 Roma
Tel. 06.39.031.152 - Fax 178.220.7800 - E-mail: info@antichitabelsito.it - P.IVA/C.F. 04458921006