Materiali e attrezzature per il restauro e la conservazione
   

Laboratorio di Restauro: creazione di uno stampo bivalve

  HOME PRODOTTI LABORATORIO DOVE CONTATTI MAPPA  

Colata e stampo

COLATA E STAMPO
A questo punto, dopo aver preparato la gomma siliconica, colare la gomma direttamente sopra il modello da riprodurre, precedentemente posizionato all'interno di un contenitore (fig.4).
Versare la gomma lentamente a intervalli, agendo con un pennellino in corrispondenza dei dettagli sporgenti e sotto squadri, per favorire la fuoriuscita delle bolle d'aria che tendono a formarsi in questi punti. Colmare lo stampo in modo da ricoprire abbondantemente il modello. Comunque alla fine dare dei piccoli colpi ripetuti all'involucro in modo da far salire le eventuali bolle in superficie.

Bisogna poi aspettare che il catalizzatore faccia il suo effetto, in genere 24/36 ore sono sufficienti (dipende dalla temperatura in cui ci si trova a lavorare).
Quando siamo certi che la gomma si è solidificata completamente (al tatto non appiccica più), solleviamo e capovolgiamo lo stampo e rimuoviamo la plastilina o la cera che racchiude metà del modello. In questa fase dovremo fare attenzione a non far uscire la parte del modello che è nella gomma e nemmeno il mezzo imbutino che ne è racchiuso. Anche le cannucce da bibita, utilizzate per realizzare gli sfiati, che sporgono dalla gomma vanno lasciati al loro posto, perché dovranno servire a creare l'altra metà dei condotti di sfiato nella seconda valva. Si posiziona poi l'altro mezzo imbutino in plastilina, facendo combaciare con quello che è già nella gomma per completare il canale di colata.

Infiliamo poi lo stampo (con il master compreso) nella scatola di contenimento, in modo che la gomma solidificata prenda il posto della plastilina e spalmiamo ora su tutta la superficie, anche sul master, un sottilissimo strato di distaccante ceroso accertandoci che non rimanga nessuna parte asciutta; questo trattamento serve a fare in modo che le due metà dello stampo non si incollino fra di loro, infatti occorre ricordare, che le gomme siliconiche hanno proprietà anti aderenti nei confronti di tutti gli altri materiali, però aderiscono fra loro.
Quindi se si deve procedere con una colata di gomma su un elemento già vulcanizzato, e ottenere la separazione delle due parti, è necessario un trattamento con un agente distaccante.

A questo punto prepariamo la gomma siliconica e la versiamo nella scatola di contenimento con le stesse accortezze che abbiamo indicato precedentemente, per realizzare così la colata della seconda valva (fig.5).
Anche questa volta dovremo attendere che la gomma si solidifichi per poi estrarre dalla scatola di contenimento le due metà dello stampo.

Dopo aver pulito molto accuratamente le due metà dello stampo dall'agente distaccante (ovviamente avremo tolto il master) dobbiamo provvedere, se non l'avessimo ancora fatto durante la realizzazione dei due stampi (con la tecnica dell'imbutino e della cannuccia da bibita), alla preparazione dei canali di colata e delle vie di fuga dell'aria utilizzando un taglierino ben affilato.
Il canale di colata va inciso in modo simmetrico su tutte e due le metà dello stampo mentre per gli sfiati dell'aria si può lavorare solo su una metà dello stampo.

Abbiamo così ottenuto uno stampo completo dei canali di colata, delle vie di fuga dell'aria e degli spinotti di riferimento, che faranno combaciare perfettamente le due parti. Questi stampi risultano generalmente abbastanza massicci, per cui salvo eccezioni non richiedono controstampi di supporto; è sufficiente tenere unite le due parti con degli elastici.

[ ::: top :::]

<< PRECEDENTE      1 2 3 4      SUCCESSIVO >>

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica Copyright © 2010 Antichità Belsito Srl. E' vietata la riproduzione anche parziale.
Antichità Belsito Srl - Sede legale: via Prisciano, 22/A 00136 Roma - Sede operativa: via Giovan Battista Gandino, 34-40 00167 Roma
Tel. 06.39.031.152 - Fax 178.220.7800 - E-mail: info@antichitabelsito.it - P.IVA/C.F. 04458921006