Materiali e attrezzature per il restauro e la conservazione
   

Laboratorio di restauro: restauro delle monete

  HOME PRODOTTI LABORATORIO DOVE CONTATTI MAPPA  

Pulitura

Pulitura con bisturiPULITURA
Il restauro di una moneta antica è un intervento che richiede molta pazienza e una serie di attrezzature e materiali specifici.
Bisogna inoltre ricordare che è preferibile conservare la patina originale della moneta piuttosto che sottoporla ad aggressivi interventi di pulitura con acidi o altre sostanze chimiche.


Di seguito illustreremo le procedure di intervento, per il restauro di una moneta, che si basano su attività principalmente meccaniche. Più in particolare tratteremo il restauro di una moneta in bronzo, che solitamente presenta un degrado maggiore rispetto ad altri metalli.
Inizieremo spiegando come procedere alla sgrossatura di una moneta ancora piena di terra.

Cominciamo con l'immergere la moneta in un contenitore riempito con dell'acqua demineralizzata. Sarà necessario tenere la moneta in ammollo per diverse ore (12/24 ore) e almeno fino a quando la terra che ricopre la moneta si sarà ammorbidita.
A questo punto si procederà rimuovendo la terra con l'aiuto di uno spazzolino a setole morbide (anche di ottone), avendo cura di esercitare movimenti circolari con una pressione regolare e leggera. Durante questa operazione si consiglia di bagnare frequentemente la moneta con acqua demineralizzata.
Lo scopo di questa fase è togliere la maggior parte di terra che ricopre la moneta facendo sempre attenzione a non intaccare la patina.
Al termine di questa operazione, con molta probabilità, saremo in grado di distinguere il verso della moneta e le sue facce e quindi di attribuirne o meno un certo valore storico.

A questo punto possiamo rimettere in ammollo la nostra moneta in acqua demineralizzata per altre 6/12 ore e sempre in funzione della durezza delle incrostazioni. Con uno specillo e con un manico bisturi, preventivamente munito di apposita lama bisturi, procediamo quindi con l'eseguire un intervento di pulitura meccanica (senza prodotti chimici) per rimuovere le incrostazioni, facendo attenzione ad evidenziare le zone della moneta occupate dal ritratto e dai simboli, dalle zone vuote.
In questa delicata operazione, sarà utili servirsi di un'adeguata fonte luminosa e di un ingranditore binoculare, ricordando che il bisturi deve essere tenuto inclinato rispetto alla superficie da trattare in modo da evitare tagli troppo profondi che potrebbe compromettere la patina della moneta.
Con movimenti regolari e rotatori procedere su tutta la superficie della moneta, intervallando il lavoro con frequenti immersioni in acqua demineralizzata.
Con l'aiuto di un microscopio digitale sarà possibile inoltre disporre di un ingrandimento della nostra moneta che ci potrà aiutare a distinguerne gli elementi sopra impressi e quindi ad eseguire l'intervento di pulitura in maniera più precisa.

Se dovessimo imbatterci in incrostazioni troppo dure da rimuovere con il bisturi, saremo costretti ad utilizzare un trapano da modellismo con punte di diversa forma, ponendo mota attenzione a fermarsi prima di arrivare alla patina della moneta. Per rimuovere la polvere prodotta dalla pulizia possiamo utilizzare del cotone imbevuto di alcool isopropilico.

Il lavoro di pulitura sarà terminato quando avremo liberato completamente la superficie della moneta dalle incrostazioni e ne sarà visibile la patina. Saremo in grado a questo punto di valutarne la leggibilità e l'integrità.

[ ::: top :::]

1 2 3      SUCCESSIVO >>

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica Copyright © 2010 Antichità Belsito Srl. E' vietata la riproduzione anche parziale.
Antichità Belsito Srl - Sede legale: via Prisciano, 22/A 00136 Roma - Sede operativa: via Giovan Battista Gandino, 34-40 00167 Roma
Tel. 06.39.031.152 - Fax 178.220.7800 - E-mail: info@antichitabelsito.it - P.IVA/C.F. 04458921006