Materiali e attrezzature per il restauro e la conservazione
   

Vendita on line manici per lame bisturi intercambiabili

  HOME PRODOTTI LABORATORIO DOVE CONTATTI MAPPA  

Manici per lame bisturi

Manici per lame bisturi

Manici per lame bisturi intercambiabili n.3 e n.4, realizzati in acciaio inox.
Su questi due manici è possibile montare tutte le lame bisturi disponibili nel nostro catalogo.
Più in particolare sul manico n.3 è possibile montare le tutte le lame bisturi per manico n.3 (numeri 10 - 11 - 12 - 12B - 12D - 13 - 14 - 15 - 15C), mentre sul manico n.4 è possibile montare tutte le lame bisturi per manico n.4 (numeri 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 36) e le speciali lame bisturi a punta concava (numeri 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 8 - 10 - 12 - 1).
Il bisturi è un attrezzatura fondamentale per chi opera nel settore del restauro, in quanto permette di eseguire delicati interventi di pulizia su superfici lignee, film pittorici, metalli, pietre e dovunque sia necessario.
Il bisturi risulta indispensabile anche laddove vengano eseguite delle stuccature con gesso e colla, che una volta asciutte vengono poi livellate a bisturi.
Numeri disponibili: 3 - 4

Lame bisturi per manico N.3

zoom

Manico per bisturi n.3 € 2,50
Manico per bisturi n.4 € 2,50

Aggiungi al
Aggiungi al
Istruzioni per l'uso

Impiego del bisturi nella pulitura:
L'oggetto per il quale si richiede l'intervento del restauratore si può presentare nelle condizioni più diverse, ma in tutti i casi la prima operazione da compiere è quella della pulizia.
Pulitura con bisturiPer pulizia s'intende l'eliminazione della sporcizia e di tutto ciò (depositi, incrostazioni, ecc) che non ha a che fare con le superfici originarie.
La pulizia è di due tipi: ad azione chimica (ad esempio i vari solventi) e meccanica (ad esempio il bisturi).
Per quanto riguarda la pulizia meccanica (quella che utilizza il bisturi) bisogna dire che in linea generale questa metodologia si integra con quella ad azione chimica.
Nel caso di incrostazioni, vecchie stuccature, vecchie incollature, parti ricostruite malamente, queste dapprima vanno ammorbidite (per esempio con qualche goccia di olio paglierino od olio di vaselina nel caso di gesso) e poi si rimuovono con molta delicatezza e cautela con il bisturi.

Il bisturi da preferire è quello a lama intercambiabile che permette, grazie alle diverse forme delle lame, di rimuovere le incrostazioni, le precedenti stuccature e incollature, nel miglior modo possibile.
Il bisturi deve essere ben affilato e proporzionato alla superficie da trattare e và tenuto inclinato rispetto la superficie da pulire in modo da non produrre solchi troppo profondi, inoltre, è consigliabile esercitare piccoli movimenti circolari lentamente e con assoluta precisione (utilizzando se necessario la visiera binoculare) sempre in direzioni differenti. E' soprattutto l'esperienza a determinare l'ottimizzazione e la scioltezza nell'uso del bisturi.

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica Copyright © 2010 Antichità Belsito Srl. E' vietata la riproduzione anche parziale.
Antichità Belsito Srl - Sede legale: via Prisciano, 22/A 00136 Roma - Sede operativa: via Giovan Battista Gandino, 34-40 00167 Roma
Tel. 06.39.031.152 - Fax 178.220.7800 - E-mail: info@antichitabelsito.it - P.IVA/C.F. 04458921006