Materiali e attrezzature per il restauro e la conservazione
   

Vendita on line acido citrico per la pulizia di metalli e policrome

  HOME PRODOTTI LABORATORIO DOVE CONTATTI MAPPA  

Acido citrico

Acido citrico

DESCRIZIONE DELL'ACIDO CITRICO

L'acido citrico è una sostanza molto diffusa negli organismi vegetali (presente in elevate quantità nel succo di limone) e si presenta come una polvere bianca e cristallina, facilmente solubile in acqua.
L'acido citrico possiede diverse proprietà, è infatti un regolatore del pH (abbassa il pH delle sostanze basiche), un conservante per composti a base d'acqua, un emulsionante, un ammorbidente, un potente anticalcare e un disincrostante.
Nel restauro, l'acido citrico (chelante) viene utilizzato principalmente per le sue capacità "sequestranti" di sali metallici.
Più in particolare l'acido citrico può essere impiegato per i seguenti interventi di restauro:

  • Rimozione delle macchie di ruggine e ossidi metallici in genere dai supporti lapidei.
  • Rimozione di patine di corrosione su metalli (ruggine dal ferro, verderame dal bronzo, ecc.).
  • Pulitura superficiale di opere policrome dallo sporco generico di deposito (costituito principalmente da elementi inorganici come particelle di ossidi metallici).
  • Disincrostare e sciogliere sali poco solubili come il gesso (solfato di calcio biidrato) o insolubili come il calcare (carbonato di calcio)
  • Sciogliere materiali complessi come le proteine (es. colle animali).
  • Rimozione o assottigliamento di vernici a base di polvere metallica (es. porporine) o strati pigmentati in genere (in quanto i pigmenti sono ossidi o sali di metalli).

Acido citrico

SCHEDA TECNICA

Confezione da 1 kg. € 4,50
Confezione da 5 kg. € 16,50
Confezione da 25 kg. € 59,50

Istruzioni per l'uso

UTILIZZO DELL'ACIDO CITRICO NEL RESTAURO

Per utilizzare l'acido citrico è necessario preparare soluzioni in acqua demineralizzata con una concentrazione variabile dal 5% al 15% (50-150 grammi per litro di acqua demineralizzata). La sola soluzione di acido citrico non possiede però un potere pulente molto elevato, ma con l'aggiunta di ammoniaca concentrata (5-10%), si ottiene una soluzione con migliore capacità pulente.
La soluzione di acido citrico e ammoniaca può essere applicata direttamente a pennello, tampone o per immersione sull'oggetto da pulire. Nel caso invece in cui sia necessaria una prolungata esposizione alla soluzione di acido citrico, consigliamo di effettuare degli impacchi con l'ausilio di polpa di cellulosa. In ogni modo, una volta terminato il processo di pulitura, sarà necessario effettuare un lavaggio con acqua demineralizzata per la completa eliminazione di ogni residuo di soluzione.
Le soluzioni acquose di acido citrico vengono attaccate rapidamente da batteri e microrganismi in genere, quindi è consigliabile preparare soluzioni da utilizzare di volta in volta alle quali aggiungere eventualmente un battericida.

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica Copyright © 2010 Antichità Belsito Srl. E' vietata la riproduzione anche parziale.
Antichità Belsito Srl - Sede legale: via Prisciano, 22/A 00136 Roma - Sede operativa: via Giovan Battista Gandino, 34-40 00167 Roma
Tel/Fax 06.39.031.152 - E-mail: info@antichitabelsito.it - P.IVA/C.F. 04458921006