Materiali e attrezzature per il restauro e la conservazione
   

Missione a vernice per dorare

  HOME PRODOTTI LABORATORIO DOVE CONTATTI MAPPA  

Missione a vernice

Missione a vernice

La missione a vernice è un adesivo a base di olii, con tempo di essiccazione di 3 ore, ideale per incollaggi di metalli in foglia sia su superfici a media porosità (legno, gesso, stucco, carta etc.) che su supporti compatti e lisci (metallo, vetro, plastica, etc.).
La missione a vernice può essere inoltre impiegata per la decorazione di superfici poste sia all’interno che all’esterno.

Missione a vernice

SCHEDA TECNICA

Flacone da 250 ml. € 6,50
Flacone da 1 lt. € 14,50
Flacone da 5 lt. € 58,00

Aggiungi al
Aggiungi al
Aggiungi al
Istruzioni per l'uso
Applicazione della missione a vernice:
la missione a vernice (o ad olio) è una miscela di olii con tempo di essiccazione di 3 ore, il che vuol dire che sviluppa il suo potere adesivo dopo circa 3 ore dall'applicazione.
Ciò comporta il rischio che la superficie trattata si impolveri. Sarebbe perciò preferibile un ambiente di lavoro privo di polvere.
Il tempo atmosferico influenza il tempo di essiccazione: umidità e freddo lo allungano, al contrario il calore lo riduce. L'indicazione di 3 ore va intesa quindi con una certa elasticità.
Dopo questo lasso di tempo è comunque possibile cominciare l'applicazione della foglia d'oro e d'argento (vera o imitazione).
La missione per dorare a vernice può essere utilizzata su superfici poste sia all’interno che all’esterno ed è particolarmente adatta all'applicazione di oro in foglia su superfici estremamente compatte come metallo, marmo e vetro.
La missione all'olio va applicata con un pennello in pelo di martora, per superfici piatte è preferibile un pennello piatto mentre per superfici intarsiate e per oggetti piccoli è consigliabile un pennello tondo.
Se la superfici risulta troppo liscia per far aderire la missione, sarà necessario stendere prima una vernice aggrappante compatibile con il supporto da decorare.
La missione deve essere cosparsa uniformemente e bisogna soprattutto evitare di ottenere spessori diversi nelle varie zone della superficie e il formarsi di grumi, perché i tempi di essiccazione risulterebbero diversi nelle varie zone della cornice.
Alla fine di una sessione è meglio gettare la missione rimasta nel contenitore dove la si è versata, ma non la si è utilizzata, perché attirerebbe troppa polvere.
È consigliabile inoltre proteggere dalla polvere la superficie già trattata, coprendola con una specie di tenda o mettendola, quando possibile, in posizione verticale.

Il doratore principiante nell'ansia di perdere il momento giusto per l'applicazione della foglia spesso anticipa i tempi con il risultato che la foglia risulterà opaca. Inoltre l'essicazione verrà ulteriormente ritardata dalla mancanza di aria e la foglia sarà più vulnerabile perché poggerà su una superficie ancora morbida. Si noteranno particolarmente le ditate sulla foglia.
Il fatto che la foglia risulti opaca, se applicata in anticipo, viene sfruttato dai doratori esperti quando vogliono creare zone di diversa opacità e brillantezza nell'oggetto. Le zone volutamente opache verranno infatti ricoperte con la foglia prima delle altre zone.
Il principiante deve resistere alla tentazione di toccare la missione col dito per saggiare il grado di appiccicosità. L'impronta del dito si noterebbe anche dopo l'applicazione della foglia; se al posto del dito si usa la nocca, si riduce parecchio l'inconveniente, ma non lo si elimina completamente. Il metodo consigliabile è invece quello di avvicinare il dorso della mano alla missione in modo che i peli vengano leggermente attratti. Il doratore esperto è in grado di valutare l'appiccicosità della missione anche dal suo grado di luminosità: man mano che si essicca, infatti, la missione tende a diventare gradualmente più opaca.

Tutti i prezzi pubblicati si intendono IVA inclusa. Le informazioni riportate possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Web site design, testi e grafica Copyright © 2010 Antichità Belsito Srl. E' vietata la riproduzione anche parziale.
Antichità Belsito Srl - Sede legale: via Prisciano, 22/A 00136 Roma - Sede operativa: via Giovan Battista Gandino, 34-40 00167 Roma
Tel/Fax 06.39.031.152 - E-mail: info@antichitabelsito.it - P.IVA/C.F. 04458921006